Crea sito

Propagazione di piante succulente da talea

Da sempre ho un’idea in mente, secondo me le piante sono gli esseri più evoluti sulla terra, senza di esse non avremmo ossigeno e quindi in poche parole senza di esse non ci sarebbe la vita. Il mondo vegetale è molto variegato e le piante si sono adattate ai diversi ambienti, riuscendo a sopravvivere in diverse condizioni.

Le piante succulente sono capaci di sopravvivere in condizioni estreme e nel tempo questa capacità mi ha fatto radicare sempre di più l’idea che questo tipo di piante siano tra le più evolute al mondo, in quanto capaci di vivere in ambienti molto ostili. Tra le capacità delle succulente c’è quella molto famosa che le caratterizza, ovvero quella di riuscire ad immagazzinare una notevole quantità di acqua, consentendogli di sopravvivere in luoghi di siccità.

Un’altra delle strabiliati capacità di queste piante è quella di riuscire a riprodursi facilmente tramite talea fogliare. In pratica basta staccare dalla pianta una foglia e questa in breve tempo comincerà a radicare e a sviluppare un nuovo esemplare della pianta. Si tratta di una vera e propria clonazione della pianta, in quanto il nuovo esemplare avrà esattamente le stesse caratteristiche della pianta madre.

Di seguito troverete un riassunto dei passi da seguire per riuscire a propagare con successo le vostre piante grasse.

  1. Staccare una foglia dalla pianta che volete propagare. Vi consiglio di staccarla ruotando delicatamente la foglia, in modo da non rovinare l’attacco della foglia. Non tagliate la foglia dalla pianta perché non produrrà le radici, è importante che il punto di attacco della foglia alla pianta sia intatto e non rovinato. Potete vedere un esempio di come deve essere la foglia per effettuare la propagazione. Il punto che collegava la foglia al tronco della pianta madre è intatto e non risulta rotto:Succulent Propagation
  2. Mettere la pianta in un luogo asciutto per circa 3 giorni. In questo modo il punto di giuntura della foglia si rimargina e la foglia non marcisce quando annaffierete il terriccio sopra cui la posizionerete.
  3. Poggiare la foglia sopra il terriccio (meglio se un terriccio adatto alle piante grasse). Non è necessario che la interrate o la ricoprite di terra. Basta appoggiarla solamente. Annaffiare la terra con uno spruzzatore. Adesso non è un problema se le foglie si bagnano mentre annaffiate.
  4. Mettere il contenitore con il terriccio e le foglie in un luogo soleggiato e asciutto. Nel mio esperimento il contenitore non era messo sotto il sole diretto, ma in penombra.
  5. Dopo circa una settimana e mezza la foglia inizierà a sviluppare delle radici, come potete vedere dalla foto sottostante (foto 2):

    Succulent propagation - Roots development
  6. Con il tempo inizierà anche a svilupparsi la nuova pianta. Potete vedere alcuni altri esempi nelle immagini 3 e 4 qui sotto:Succulent propagation from leaf - Propagazione succulente da foglia
    Succulent propagationBuona propagazione delle vostre piante! 🙂